instagram-like-nascosti

Instagram e i like nascosti: le ultime

Perché Instagram sta nascondendo i like sui post? Cosa c’è veramente sotto?

Il panico per il popolo di Instagram. Solo poco giorni dopo la sparizione dei like su Instagram e già si parla di complotto, ma questo è solo un test sugli utenti. Cerchiamo di capirne di più.

Che i social facciano parte delle nostre vite è cosa scontata, idem che dipendessimo da loro, ma può la mancanza di un like farci andare in panico? A quanto pare si, soprattutto se si “lavora” su un social del genere. È possibile definire questa come una scelta epocale, allo stesso pari della sua creazione, ma da ora Instagram nasconderà i like e non si potrà far nulla per rivederli, almeno per ora!

L'azienda Instagram acquistata nel lontano 2012 da Zuckerberg, creatore già del potente social network Facebook, per appena un miliardo di dollari, ha deciso di far impazzire i followers e influencer togliendo o semplicemente nascondendo il numero dei like ottenuti ad un post.

Questo “esperimento” partito in Canada, da pochi giorni è arrivato in Italia e le polemiche non sono poche.

Perché Instagram ha nascosto i like?

Ebbene si, una risposta a questa domanda esiste davvero. Perché? Semplice. Gli stessi “creatori”, amministratori e gestori del social Instgram hanno compreso che gli utenti o meglio definiti ‘i seguaci’, non mostrassero la minima attenzione ai contenuti e dedicassero troppi like a cose e persone che neanche consideravano. Togliere la possibilità di vedere a chi piace una cosa potrebbe dare, sempre secondo loro, la possibilità alle persone di sentirsi più liberi e di “non seguire la massa”. Magari non mettere un like perché l’ha messo anche un personaggio famoso…

Un like, un apprezzamento che su questo social si mostra con un cuoricino, circonda troppo le vite degli utenti. Riceverne tanti sembra l’unica aspirazione di molti, al punto di commettere gesti stupidi pur di ottenerne.

L'intenzione, quindi, è quella di stimolare gli utenti più sul contenuto e sulla qualità del post e meno sui like posseduti. Che questo possa aprire la porta alla possibilità anche di non mostrare più chi sono i nostri seguaci? Lì sarebbe un vero danno secondo molti per chi lavora con i social.

instagram

Influencer in crisi di panico grazie ad Instagram?

Eppure, dopo tutto sono solo like, cosa cambierà mai? Per noi comuni mortali forse nulla o poco, perché non ci nutriamo di popolarità e di queste “banalità”, ma chi vive, letteralmente, sui social (come Instagram e non solo)... chi lavora con essi potrà avere qualche problemino al riguardo.

Gli Influencers, un mestiere approdato nel nostro povero mondo da quando Instagram si è fiondato nelle nostre vite, se la stanno vedendo decisamente nera. Che l’obiettivo di Instagram fosse proprio questo? Non generare “panico”, ma far capire che Instagram è solo una vetrina adorabile ma non è la vita vera?

L'idea di rimuovere i famigerati “mi piace” da Instagram per ora ha creato una serie di effetti negativi, ma solo sugli influencer o simili. Ora per questi non sarà facile capire cosa desideri guardare l’utente medio e gli stessi seguaci si sentiranno più liberi di non idolatrare ciò che non piace. Come se tecnicamente nessuno influenzasse più nessuno.

Forse si, c’è stata qualche crisi di panico nei primi giorni quando era tutto nuovo e i primi influencer si sono chiesti dove fossero finiti i like. Dopo spiegato l’accaduto molti hanno fatto finta di nulla ma il loro approccio verso i followers è già iniziato a cambiare… hanno lasciato loro più spazio in qualche commento e forse hanno iniziato a temere di perdere il loro potere e anche qualche seguace.

“Obiettivo umanità” quello di Instagram?

Negli ultimi anni ci è capitato, addirittura troppo spesso, di sentir storie terribili su giovanissimi che, pur di creare la “storia perfetta” e per ricevere qualche cuoricino in più di un altro utente, abbiano commesso gesti a dir poco estremi e sconsiderati. Abbiamo sentito di morti causate da selfie estremi, di suicidi causati dalla bassa popolarità dopo che qualche follower decide di non seguirci più. Perché arrivare a ciò? cosa potrebbe portare una situazione simile nelle nostre vite?

Eppure c’è da dire che il problema reale di Instagram non sono i like nascosti da pochi giorni, ma la cattiva “influenza” che ci mostrano le vite patinate, il più delle volte finte, di modelle, calciatori e i famigerati influencer che ostentano la loro ricchezza e pseudo felicità. Questo manda decisamente in crisi molti utenti che, conducendo vite semplici e umili, si sentono sopraffatti da tutto.

Hai bisogno di una gestione professionale della tua pagina Social aziendale? Contattaci

cta-pbo