Google Risponde alle domande

Google risponde adesso anche a domande complesse

Google NOW risponde adesso anche a domande complesse

Google non ha in mente dei solo dei semplici cambiamenti, ma una vera e propria rivoluzione tecnologica per portare a una lettura più 'umana' delle query di ricerca.

Questo grazie ai tanti servizi di Google, e al lavoro costante che Big G gli dedica integrandolo continuamente di nuove funzionalità. Google Now riesce adesso anche a rispondere a domande complesse, funzionando sempre di più con le dovute proporzioni come un cervello umano.

Dopo i primi passi nella ricerca vocale intrapresi nel 2008, Google ha rilasciato Knowledge Graph nel 2012. Quest'ultimo consentiva di offrire informazioni su singole personalità importanti, riuscendo a capire il legame fra le parole presenti nella richiesta dell'utente. Grazie alla feature Google Now può rispondere, anche in Italia, a domande come "Quanti anni ha Bill Gates?" o "Cosa ha inventato Leonardo da Vinci?".

Attraverso un nuovo aggiornamento degli algoritmi di Knowledge Graph, tuttavia, Google vuole dare al servizio la possibilità di capire il senso delle domande proprio come fa un essere umano, ovviamente nei limiti delle tecnologie attuali.

Adesso Google può scomporre le frasi e capire i comparativi e i superlativi oppure rispondere a domande poste in relazione a tempi ben precisi, rilasciando una risposta anche a domande con richieste con combinazioni complesse.

Google ha rilasciato alcuni esempi della nuova funzionalità e delle nuove risposte che può fornire. Ve le riportiamo di seguito:

"Quali sono i giocatori dei Mavericks più alti?"
"Quali sono le città più grandi del Texas?"
"Quali sono le città più grandi in Iowa per superficie?"

I nuovi algoritmi forniscono adesso risposte anche basate su un preciso contesto storico:

"Qual era la popolazione del Singapore nel 1965?"
"Quali canzoni ha registrato Taylor Swift nel 2014?"
"Qual era la rosa dei Royals nel 2013?"

Infine, adesso Google Now capisce anche domande con combinazioni complesse:

"Quali sono alcuni dei film del suocero di Seth Gabel?"
"Qual era la popolazione americana quando è nato Bernie Sanders?"
"Chi era il presidente americano quando gli Angels hanno vinto la World Series?"

Google ammette che nonostante tutti i grandi miglioramenti nell'algoritmo è molto probabile che ci possano essere ancora risultati imprecisi o errati.

Le nuove opzioni di ricerca sono ancora in fase di miglioramento, e la loro efficacia aumenterà nel corso del tempo grazie allo sviluppo delle tecnologie di machine learning di Google.

Abbiamo provato velocemente le nuove funzioni in italiano e le risposte non sempre erano corrette, mentre in inglese la feature è più affidabile e ben implementata anche se c'è sempre un buon margine di miglioramento.